Stadtbibliothek (Biblioteca della città) di Hanau


Hanau una cittadina totalmente ricostruita dopo i bombardamenti della seconda guerra mondiale, può felicemente sorprendere. È moderna ed estremamente ben organizzata, famosa perché fu il punto di partenza per il viaggio dei fratelli Grimm a cui è dedicata una statua al centro della piazza più importante della città e da dove parte la “strada delle favole” che arriva a Brema.

Una semplice passeggiata per passare una piacevole giornata, ma camminando sono stata incuriosita da una struttura sospesa in vetro…una biblioteca.

Panoramica

La biblioteca della città è posta al di sopra della città stessa, la “controlla” dall’alto, un mondo sospeso, ovattato ma al contempo in contatto con la città perché è parte integrante di essa.
La cultura sopra la città.
Entro e man mano che salgo i colori si fanno sempre più vivi, sgargianti, un’unica sinfonia, un’esplosione di colori che portano allegria e vivacità, stimolano ogni mente che vi entra.
Zona lettura

La struttura in sé è abbastanza semplice, ma molto ben pensata. L’ingresso è ampio e si è accolti subito dalla reception o da dei totem digitali interattivi che rendono le persone autonome sulla scelta e la disponibilità del materiale.
Reception
Totem digitali
Tutto rigorosamente con colori diversi e sgargianti.
Ogni reparto è facilmente percepibile dai diversi colori, gli scaffali assumono il colore del genere dei libri, libri romantici con il rosa, i thriller con il nero e per i libri di fantascienza per gli adolescenti hanno dedicato un intera struttura modulare dal colore “verde extraterrestre” con sedute in ecopelle nere, su cui ogni ragazzo può “viaggiare” con la mente.
Zona dedicata ai giovani
Scaffali con diversi colori, notare anche la diversa
colorazione tra la zona di passaggio e di sosta/lettura
Si cammina all’interno e senti la cultura aleggiare nell’aria, parole che volteggiano come farfalle… sembra un film!
Un labirinto di libri immerso dai colori, un labirinto che ha dei suoi piccoli angoli segreti (per ogni reparto) per poter leggere ancora più in tranquillità delineate da pareti-librerie… i libri diventano parte integrante dell’architettura, i libri sono elementi architettonici…
Libreria



Ma mi domando: questi “nascondigli” da dove prendono tutta questa luce naturale se si è così lontano dalle pareti vetrate perimetrali?
La luce viene dall’alto, una luce ovattata e al contempo decisa, una luce che permette di poter leggere senza essere accecato perché non è così forte… questa penetra attraverso un semplice lucernario anche se più grande del normale.
Lucernario - luce naturale

Gli architetti hanno giocato con il clima molto candidamente ed efficacemente, il sole non è forte per la maggior parte dell’anno e questa mancanza è stata sfruttata come punto di forza, luce che filtra dall’alto senza essere un disturbo, che permette di leggere o studiare gradevolmente e senza dover soffrire il caldo, oltre ad aver avuto un particolare riguardo al risparmio energetico.
L’intera biblioteca è stata studiata per non avere barriere architettoniche, nessun ostacolo, completamente accessibile per tutti… corridoi ampi… insomma una biblioteca per tutti, dai bambini a cui è dedicata un’intera ala: colori, materiali diversi, ponti, piccole foreste di canne di bambù riportano al mondo fatato di Peter Pan, fino ad arrivare nel mondo più tranquillo degli adulti .
Spazio dedicato ai più piccoli
Il colore ha un ruolo fondamentale come già accennato, oltre ad essere utilizzato come “simbolo” nei generi letterari porta la vita, ha la capacità di trasmettere il desiderio di appropriarsi di tanto sapere.
Importante è come questi artisti siano stati in grado di portare avanti e fondere tanti temi così diversi e fondamentali in un unico progetto.
Luce naturale, colori, accessibilità architettonica, risparmio energetico e vita… questa è poesia nell’architettura.
Ancora immersa tra le parole scendo dalle scale, anch’esse un vortice di colore (pedata e alzata ben contraddistinte tra di esse con colori diversi), le quali mi riportano al mondo reale.
 
Scale - colori diversi per pedata e alzata
 
Scale


Nota tecnica per i più appassionati:

Committente: Comune di Hanau, Assia-Homburg-Platz 5, 63452 Hanau.
Nel cuore della città di Hanau, la biblioteca è parte integrante di un nuovo grande centro commerciale, che ospita anche diverse istituzioni culturali per trovare una nuova casa. Il nuovo "Forum Culturale" composto da biblioteca pubblica con la lettura caffetteria, archivi della città, media center, società Wetterauische Hanauer Historical Society, vhs Hessencampus consulenza educativa e il risparmio sono disponibili circa 6.500 mq.
Porzione di pianta - @ Schrammel Architekten
"La lettura ti rende felice!" è il principio guida per la nuova biblioteca pubblica ad Hanau, ma offre una buona combinazione molto più di libri. Biblioteca comunale, archivi della città, centro multimediale, archivio immagini, centro di consulenza educativa, fanno di Hanau un tesoro unico.
Legenda - @ Schrammel Architekten
Dal piano terra del "Cultural Forum Hanau" si accede tramite una scala accogliente, con vista sul secondo piano - e si trova proprio nel bel mezzo di una biblioteca moderna, che vale per tutte le età e per tutti gli interessi più di 100.000 dei media. Attraverso la sua varietà quasi inebriante di colori e forme si mostra non solo come un "salotto della città", ma anche da “Salone” per gli ospiti.
Render - @ Schrammel Architekten
Schrammel Architekten (studio fondato ad Augsburg da fondata da Fritz Schrammel 1908-1966 - i loro progetti sono molto colorati!!) hanno progettato la biblioteca come uno spazio pubblico: strade e piazze invitano a passeggiare, scoprire e soffermarsi. I vari reparti della biblioteca stessi sono dei quartieri che offrono ai visitatori una varietà di fattori studiati affinchè i visitatori si possano sentir bene, dal loro design dinamico che da vita alle diverse combinazioni di colori. Gli architetti impostano questa idea di design in colore, forma e luce. Supporta anche le esigenze particolari, mobili fatti su misura e le scaffalature della biblioteca ekz in sistemi R.1 e R.10 /. 4
Una grande area è dedicata ai bambini. Si anima la zona più giovane e da opportunità a leggere, guardare, ascoltare, conversare, Discover e provare. L'ambiente sembra che ti dia la possibilità di essere esplorato come una giungla: ceppi d'albero come posti a sedere, tronchi d'albero e due case sugli alberi per invitare i giovani ricercatori anche a nuove avventure. Il "Nido della Famiglia" (zona per i bambini) fornisce sicurezza e permette di godere ai genitori un po’ di tranquillità.
Render - @ Schrammel Architekten
La nuova Biblioteca Giovanile vive di forti contrasti: verde brillante incontra un elegante nero, look retrò da fine del 1960 di elementi futuristici. Qui troverete tutti i media che sono divertimento nel tempo libero. Ci sono anche le workstation PC completamente attrezzate per la scansione, la programmazione giochi e il surf. Fornisce come eccellente luogo adatto per imparare il nuovo spazio biblioteca e servizi per il lavoro, la ricerca e l'approfondimento pronti da soli o in piccoli gruppi; fornisce anche il supporto per conferenze e presentazioni, oltre a corsi di lingua per il prestito o praticare a livello locale.

Testi per “Nota tecnica per i più appassionati” presi da: Schrammel Architekten; www.ekz.de

Immagini:  @ Schrammel Architekten

Foto: Scattate da me

Commenti

Post più popolari